26 gennaio 2008

Poveri noi:Mastella legge Neruda

Peccato Sig. Clemente! Mi è caduto su Pablo!
Quella "poesia" così piatta e superficiale, non è di Neruda!

E, raga, per accorgersene basta aver visto come me "Il Postino" e aver letto quelle poche poesie dell'autore che ti capitano sottocchio inevitabilmente, essendo uno dei maggiori poeti mondiali del 20° secolo.


Mastella, nel dubbio:chiedi, cerca in internet! Non citare a vanvera!
Ma tanto sa di essere in compagnia: in questi giorni in senato abbiamo visto come il buon gusto e la dignità regni incontrastato. Bisogna dire che i nostri rappresentanti si sentono proprio investiti della gravosa responsabilità di mostrare con parole e opere tutto il decoro e il rispetto per la loro funzione.

Basta vedere qui:


Questo è il termometro per capire la totale decadenza della classe politica attuale e della situazione cui ci hanno portato. Visto che siamo in vena di Poesia, eccone qui una che ben descrive la situazione, peccato che sia stata scritta nel 1991: DICIASSETTE ANNI FA!!!

17 gennaio 2008

Religione e marketing

I fatti della settimana:
- Il Papa contestato in vista della sua presenza all'inaugurazione dell'anno accademico della Sapienza di Roma, annuncia la sua rinuncia alla visita.

- Mastella e signora coinvolti con altri 23 onorevoli dell'UDEUR in affari di corruzione e concussione: lei agli arresti domiciliari, lui si dimette da Ministro di Grazia e Giustizia accusando i giudici e adducendo che "stiamo pagando per la difesa dei valori cattolici in politica".

La mia prima tentazione è pensare che sia il solito teatrino politico, che ormai si fa a chi alza di più i toni per via della catalessi generale, che poi farà annegare tutto nell'oblio...

...poi però mi rendo conto che a pensare così si rischia di perdere dei punti di riferimento nel futuro e quindi mi preme prendere una posizione per poi poterla confrontare coi fatti futuri.

Mi piace vedere entrambi i fatti sotto il filtro del rapporto Stato (comunità civile) e religione:
nel caso del Papa penso questa sovraesposizione e quasi imposizione dei "valori cristiani" in tanti ambiti della società sia disgustosa e pericolosa. Ma sono convinto che le contestazioni all'Università di Roma abbiano sbagliato il bersaglio di grosso: se il Papa (capo religioso e Capo di Stato Estero) partecipa e viene interpellato è un suo diritto (è il suo lavoro) difendere e diffondere il pensiero Cattolico (senza però troppe ingerenze con la situazione italiana, di cui lui non è cittadino). Semmai è più intelligente dissentire a posteriori.
Il bersaglio di scandalo e protesta sarebbe da mirare contro chi usa e abusa della difesa dei valori cristiani per propri vantaggi personali, come la coppia Mastella che si dice vittima in quanto cattolica. Questo è puro marketing: è mettere il fumo negli occhi per non far vedere i difetti!

Penso che queste polemiche create ad arte contribuiscano a creare la confusione sui principi (in questo caso religiosità e laicità dello Stato, che a forza si vuole contrapporre mentre potrebbero andare armoniosamente insieme) in cui ormai sguazza la politica in Italia. Destra e sinistra.

Mi tocca arrivare ad una conclusione qualunquista, perchè purtroppo la delusione da parte della sinistra oggi la fa da padrona!
Ma è possibile che dobbiamo perdere tutte queste occasioni per mostrare la serietà e la differenza dagli altri?

Il Mulo ha vinto!

GRASSSSSSIE DIEGOZILLA,
GRASSSSSSSSSSIE A TUTTI


sono due giorni che mi sento cosparso di miele
per quanto mi crogiolo della vittoria del mio mulo caga-sizze !!!!!!


"vorrei che questo sogno non finisse più !!!"

13 gennaio 2008

Oggetti strani!

Diegozilla ha detto: "Si faccia la classifica degli oggetti più bizzarri!"
Perfetto, mi piace! suXgiu, fa la sua classifica degli oggetti strampalati trovati nella sua casa.

Al quinto posto:
Salino a forma di Snoopy, per l'occasione fotografato nel prato di Crespi d'Adda.

Al quarto posto:


Barattolo "Guardate Emilio. Fa ridere"

Consegnato direttamente da Gaspare ad uno spettacolo dell'epoca.
Ho sempre pensato che un genio chi ha inventato il font!

Al terzo posto

Carte da gioco da viaggio taiwanesi.

Lunghe e strette per stare bene in valigia e con i disegni dei monumenti.

Al secondo posto.

ET che sbuca dal vaso, anche questo è in casa da tempo immemorabile.
L'importante è metterlo in un posto poco in vista, così si vede all'improvviso.

AND THE WINNER IS....

video

Ma come si fa a pensare un oggetto simile?!?